Quest’anno la data in cui cade la Pasqua è domenica 1 Aprile, una piacevole scusa per concedersi una piccola vacanza approfittando del lungo week end che si viene a creare con il precedente sabato e soprattutto con il successivo lunedì di Pasquetta.

Si parte quindi da un minimo di 3 giorni liberi alla possibilità di allungare il fine settimana a piacimento e perché no, regalarsi anche una bella vacanza in crociera!

Ecco quindi i nostri consigli e suggerimenti utili su dove andare e cosa fare per il prossime ponte di Pasqua e Pasquetta!

1. Pasqua 2018 in Crociera: da Civitavecchia nel Mediterraneo

Per chi vuole trascorrere una Pasqua davvero indimenticabile all'insegna del relax e dell'avventura non c'è niente di meglio che partire dal Porto di Civitavecchia a bordo di una delle tante compagnie di crociera ed esplorare il Mediterraneo.

Per l'occasione ci sono molte offerte da prendere al volo! Il nostro consiglio, come sempre, è quello di giocare d'anticipo e prenotare il prima possibile così da trovare i prezzi low cost più vantaggiosi.

Pasqua in Crociera nel Mediterraneo

Pasqua in Crociera nel Mediterraneo

Hai trovato la crociera giusta per te? Prenota allora il tuo posto auto all'interno del Porto e salpa in tutta comodità!

PER PRENOTARE IL TUO PARCHEGGIO CLICCA QUI

Per chi, invece, vuole trascorrere un originale week-end fuori porta abbiamo selezionato una serie di destinazioni adatte a tutti i gusti: parchi, città d'arte, siti archeologici, terme e spiagge!

2. PASQUA 2018: LE TERME DI STIGLIANO E L'ANTICA MONTERANO

A meno di 10 km di distanza una dall'altra, le Terme di Stigliano e le Rovine dell'Antica Monterano sono la destinazione perfetta per un fine settimana originale all'insegna del benessere e della natura.

Conosciute già in epoca etrusca e molto apprezzate anche dagli antichi romani, le Terme di Stigliano sono sempre molto ricercate per combinare alte proprietà curative ad un suggestivo contesto naturale.

L'acqua, di natura salso-iodico-sulfurea, ha una temperatura che varia dai 36 ai 58 gradi ed è molto apprezzata per la cura di affezioni reumatiche, malattie della pelle e dell’apparato respiratorio.

Alle Terme di Stigliano tra relax e natura

Alle Terme di Stigliano tra relax e natura

Le terme sono affiancate anche dalla moderna Spa "Il Bagnarello", sotto la struttura, si trova ancora oggi la grotta sudatoria, risalente alla Roma Imperiale. Qui si può ancora apprezzare l’acqua che sgorga direttamente dalla fonte ed approfittare anche dei suoi benefici effetti sotto forma di vapore.

Le antiche Rovine di Monterano

Le antiche Rovine di Monterano

Nelle immediate vicinanze si trovano le Rovine dell'Antica Monterano, un'autentica città fantasma tra i cui resti vi ritroverete in uno scenario che sembra uscito da un film fantasy: un castello, un antico convento ed un acquedotto romano sono solo alcuni tra i principali monumenti che avrete la fortuna di visitare.

Il Convento di San Bonaventura, così come la statua del Leone che torreggia sulla facciata del Palazzo Baronale, sono opera del grande artista Gian Lorenzo Bernini.

Se volete scoprire di più su questo fantastico luogo leggere il nostro articolo dedicato per scoprire la storia, cosa vedere e come raggiungere uno dei più suggestivi luoghi della Maremma Laziale.

3. PASQUA 2018 A CIVITA DI BAGNOREGIO

Tra le destinazioni top per trascorrere una Pasqua e Pasquetta indimenticabili un posto d'onore spetta alla sempre incantevole Civita di Bagnoregio. 

La città che muore, specialmente con l'arrivo dei primi caldi primaverili, è una meta di grande fascino dove trascorrere una giornata insieme a tutta la famiglia. Costruita sopra ad un'altura di tufo, questa città è raggiungibile solo attraverso uno stretto ponte dal quale si gode di uno dei panorami più spettacolari di tutto il Lazio. 

Qualche dubbio? Godetevi questa fotogallery e non vorrete più tornare a casa!

Per chi ama stare all'aria aperta ma vuole anche trascorrere una giornata originale, ecco 2 destinazioni davvero uniche nel loro genere; stiamo parlando del Parco dei Mostri di Bomarzo e del Giardino dei Tarocchi di Niki de Saint Phalle.

Entrambe però hanno qualcosa in comune: sono, infatti, il frutto della fantasia e dell'immaginazione di due sognatori, il Principe Pier Francesco Orsini che ha commissionato all'architetto Pirro Ligorio la costruzione del suo parco delle meraviglie e l'artista franco-statunitense Niki de Saint Phalle, che ha dedicato 17 anni della propria vita alla realizzazione del giardino e delle sue statue.

4. PASQUA 2018: IL PARCO DI BOMARZO

Il Parco dei Mostri di Bomarzo

Il Parco dei Mostri di Bomarzo

Il Parco dei Mostri di Bomarzo, si trova in provincia di Viterbo, poco distante dall'omonima località.

All'interno di questo bosco, verrete catapultati in un mondo fantastico, popolato di animali mitologici e giganteschi mostri di pietra che da oltre 500 anni incutono timore, sorpresa e meraviglia in ogni visitatore che lo attraversa.

Per scoprire la storia di questo parco, le statue principali, gli orari, i prezzi e tutte le informazioni utili a visitarlo leggete adesso il nostro articolo dedicato.

5. PASQUA 2018: IL GIARDINO DEI TAROCCHI

Il Giardino dei Tarocchi, si trova a Capalbio, al confine tra Lazio e Toscana. Qui sul versante sud della collina di Gravicchio si estendono i 2 ettari del parco al cui interno si trovano le incredibili sculture di Niki de Saint Phalle.

Le 22 statue, rivestite di specchi, vetri e ceramiche colorate, rappresentano gli Arcani Maggiori dei Tarocchi.

Ispiratosi al celebre Parc Guell di Antonì Gaudì questo giardino è una continua sorpresa, uno splendido connubio fra arte, natura e spiritualità.

Leggi il nostro articolo dedicato al Giardino dei Tarocchi ed organizza la tua visita!

Il Giardino dei Tarocchi

Il Giardino dei Tarocchi

6. PASQUA 2018 A TARQUINIA: TRA STORIA E NATURA

Tra preziosi monumenti d'arte etrusca, siti archeologici di rilevanza internazionale, musei, un centro storico medioevale e molto altro ancora, Tarquinia è sempre una piacevole meta per trascorrere un week-end diverso dal solito.

Ecco allora pronte per voi 5 idee per trascorrere la vacanze di Pasqua 2016 nei dintorni della capitale dell'arte Etrusca!

  1. Visitare la Necropoli Etrusca di Monterozzi (scopri di più)
  2. Visitare Museo Nazionale Etrusco di Tarquinia ed il centro storico (scopri di più)
  3. Visitare la Riserva Naturale Saline di Tarquinia (scopri di più)

Se proprio non riesci a deciderti, dai un'occhiata a questa fotogallery!

7. PASQUA 2018 A GAETA: TRA MARE E CULTURA

Se invece siete degli inguaribili lupi di mare perché non giocare d'anticipo l'arrivo della bella stagione e regalandovi un mini week-end al mare?

Serapo, Fontania, Quaranta Remi, Ariana, Arenauta, San Vito e Sant’Agostino: sono questi i nome delle 7 spiagge di Gaeta, che a partire dalla costa rocciosa della Montagna Spaccata vi porteranno fino alle suggestive grotte di Sperlonga.

Le 7 spiagge di Gaeta

Le 7 spiagge di Gaeta

Visitate il bellissimo Santuario della Montagna Spaccata e scendete tutti i 300 gradini che dal promontorio conducono fino al livello del mare dove si trova la meravigliosa Grotta del Turco, oppure salite fino a visitare la Chiesa di San Francesco per godere di uno splendido panorama su tutto il golfo.

Mare, arte e storia sono gli ingredienti per un fine settimana rilassante!

Una panoramica del golfo di Gaeta

Una panoramica del golfo di Gaeta

Qualuque cosa decidiate di fare, non dimenticate di seguirci su Facebook, Twitter e Google+ ed inviarci le vostre foto e racconti di viaggio.

Condividete questo articolo con i vostri amici e Buona Pasqua!

Vota il contenuto: 
3
Media: 3 (2 votes)

condivisioni