Dal Porto di Civitavecchia, è possibile raggiungere alcune delle destinazioni più belle della Sardegna, tra cui Olbia, Cagliari e Arbatax, ma anche la Sicilia, la Spagna e la Tunisia.

Ogni anno, infatti, sono milioni i passeggeri che salpano dal porto di Roma soprattutto durante il periodo estivo per concedersi una meritata vacanza o per un viaggio d’affari.

Ma prima di partire, onde evitare brutte sorprese, è sempre bene essere preparati al meglio e rendere così il vostro viaggio un’esperienza perfetta.

Ecco pertanto 5 consigli utili che è bene conoscere, soprattutto se è la prima volta che vi imbarcate su una nave traghetto.

TRAGHETTI PORTO DI CIVITAVECCHIA: DESTINAZIONI 2019

1. Controllare e portare con sé i documenti d’Identità

Sembrerà scontato, ma vi assicuriamo che non lo è: la prima cosa da controllare è la scadenza dei vostri documenti d’identità ed ovviamente non dimenticarli sul comodino!

Inoltre, lo mettiamo nero su bianco: la vostra Tessera Sanitaria NON è un documento, neanche se partite per l’Italia così come non lo è il codice fiscale e tantomeno la tessera del supermercato! Chiaro?!

Per viaggiare in Italia, gli unici documenti validi sono la carta d’identità, il passaporto e la patente di guida, ma anche la patente nautica, il libretto di pensione, il porto d’armi ed in generale altre tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e timbro rilasciate da un’amministrazione dello Stato.

Per l’estero, invece, sono validi il passaporto e la carta d’identità valida per l’espatrio.

Per quanto riguarda i minori, anch’essi dovranno essere in possesso di un documento d’identità rilasciato dal proprio comune d’appartenenza e dell’autorizzazione all’espatrio. Inoltre, se non viaggiano accompagnati dai genitori, i minori dovranno anche avere una dichiarazione di accompagnamento rilasciata dalla Questura indicante il nome della persona (fino ad un massimo di due), dell'ente o della compagnia di trasporto a cui sono affidati.

Consigli utili per viaggiare in Traghetto - Documenti Validi

Consigli utili per viaggiare in Traghetto - Documenti Validi

2. Check-In e Procedure d’Imbarco

Una volta controllati i documenti e chiuse le vostre valigie, siete finalmente pronti per imbarcarvi sulla nave!

Qualunque sia la compagnia con la quale partirete, nei cosiddetti piazzali di pre-imbarco del Porto di Civitavecchia troverete sempre il nostro personale qualificato ad assistervi e guidarvi verso la vostra nave.

Consigli utili per viaggiare in Traghetto - Procedure d'imbarco e check-in

Consigli utili per viaggiare in Traghetto - Procedure d'imbarco e check-in

Tirrenia e Moby (CIN):

Tirrenia consiglia ai propri passeggeri presentarsi all’imbarco con 30 minuti d’anticipo per chi viaggia senza veicolo e 90 minuti per chi deve imbarcare la propria auto/moto.

Il biglietto della prenotazione online ricevuto via e-mail costituisce il titolo di viaggio effettivo. Basterà stamparlo ed esibirlo insieme al documento direttamente all'imbarco per il check-in agli operatori che lo scansioneranno con un dispositivo palmare.

Inoltre, chi viaggia per Sardegna o Sicilia, il biglietto cartaceo non occorre: basta semplicemente mostrare al personale addetto al controllo la versione digitale (ricevuta via mail in PDF) direttamente dal proprio dispositivo (tablet o smartphone).

Lo stesso vale per tutti i passeggeri che viaggiano con le navi Moby: al momento dell’acquisto è possibile ricevere il cosiddetto e-ticket via e-mail in formato PDF oppure via sms ed esibirlo al personale addetto per il check-in.

Ovviamente, se avete prenotato tramite un’Agenzia o comunque non siete in possesso della versione digitale del biglietto dovrete passare dalla biglietteria per ricevere la carta d’imbarco (o boarding pass) valevole per il check-in.

Grimaldi:

Grimaldi consiglia ai propri ospiti di presentarsi all’imbarco 2 ore prima della partenza. Per la Tunisia, invece occorre presentarsi con 3 ore d’anticipo ed è possibile effettuare il check-in fino ad un’ora prima della partenza.

Per le linee in direzione di Porto Torres e Barcellona e viceversa le operazioni di imbarco terminano 30 minuti prima della partenza. Qualora il passeggero arrivi oltre gli orari indicati, perde il diritto all'imbarco anche se munito di prenotazione. In alta stagione bisogna inoltre tenere conto delle eventuali file.

Con Grimaldi, i biglietti ricevuti via mail o in allegato al messaggio di conferma della prenotazione, NON sono validi per l’imbarco; per poter accedere a bordo è necessario essere in possesso della carta d’imbarco che sarà rilasciata dal nostro personale presso la biglietteria Grimaldi, situata all’interno del Terminal ADM (Autostrade del Mare).

Infine, soltanto per le linee da e per la Sardegna, è attiva la procedura di fast check-in, ed è quindi sufficiente esibire il biglietto al personale direttamente all’imbarco sotto bordo.

GNV (Grandi Navi Veloci):

GNV consiglia ai propri passeggeri presentarsi all’imbarco con 1 ora d’anticipo per chi viaggia senza veicolo e 2 ore per chi deve imbarcare la propria auto/moto.

Tutti i passeggeri con o senza auto al seguito devono effettuare il check-in presso la biglietteria del Terminal ADM (Autostrade del Mare) che prevede la consegna della carta d'imbarco e l'assegnazione automatica del numero di sistemazione. La carta di Imbarco è indispensabile per salire a bordo e deve essere conservata fino allo sbarco.

3. Consigli per imbarcare i veicoli

Se dovete imbarcare la vostra auto, ci sono alcuni aspetti da prendere in considerazione: innanzitutto vi consigliamo di verificare le dimensioni del veicolo: alcune compagnie consentono di farlo attraverso un software online, indicando direttamente il modello e la marca della vostra auto così da sapere l'esatto ingombro e la relativa tariffa.

Se avete un’automobile alimentata a gpl dovrete indicarlo espressamente alla compagnia, perché solitamente queste vetture sono destinate ad una specifica zona del garage e vi può essere richiesto anche di imbarcarle con il serbatoio gpl vuoto.

Inoltre, se è la prima volta che imbarcate un’auto su un traghetto, può tornarvi utile sapere che se entrerete per primi, sarete gli ultimi a sbarcare una volta destinazione e viceversa: pertanto calcolate le tempistiche più adatte alle vostre esigenze!

Infine, una volta parcheggiata la vostra auto, vi sarà consegnato un tagliando che indica il ponte-garage, così lo ritroverete con facilità al momento dello sbarco.

Consigli utili per viaggiare in Traghetto - Imbarcare un veicolo

Consigli utili per viaggiare in Traghetto - Imbarcare un veicolo

4. Portare a bordo lo stretto necessario

Dopo aver parcheggiato nel garage la vostra auto, per tutta la durata del viaggio, non vi sarà più concesso di tornare a prendere quello che avete dimenticato, perciò portate in cabina tutto quanto il necessario per il viaggio.

Solitamente è concesso di portare con sé un piccolo trolley, pertanto limitatevi allo stretto necessario, come indumenti di ricambio, soldi, bancomat etc. Inoltre, prestate particolare ad attenzione a:

  • Medicinali: a bordo delle navi traghetto non sono venduti farmaci pertanto portare con voi qualche medicina generica, soprattutto se soffrite di mal di mare o se seguite una cura particolare;
  • Occorrente per i Bambini: se viaggiate con bambini piccoli, ricordatevi di prendere tutto l’occorrente come pannolini, biberon e così via. A bordo saranno introvabili.
  • Telefoni e Caricabatteria: se dimenticate il vostro cellullare in auto, non potrete più tornare a prenderlo e lo ritroverete scarico al momento dello sbarco. A bordo di molte navi, in compenso, sono disponibili dei distributori per caricare il telefono durante il viaggio.
Consigli utili per viaggiare in Traghetto - Cosa portare a bordo e in cabina

Consigli utili per viaggiare in Traghetto - Cosa portare a bordo e in cabina

5. Procedure di sbarco: pax-out

Al momento dello sbarco, vi sarà richiesto di attenervi ad alcune semplici regole, necessarie per garantire la massima efficienza e sicurezza.

Ricordate che i traghetti effettuano un servizio di linea e che pertanto il personale di bordo oltre ad assicurare che lo sbarco avvenga nel migliore dei modi, deve contemporaneamente preparare la nave per i nuovi passeggeri che stanno per imbarcarsi.

Pertanto, vi sarà richiesto di lasciare la vostra cabina con 1 ora o 1 ora e mezzo di anticipo.

Vi consigliamo di rispettare questa regola di base onde evitare di trovarvi poi in difficoltà. Considerate, infatti, la confusione che si crea quando molte persone lasciano la propria cabina per andare a trovare un posto a sedere in uno degli spazi comuni delle navi.

Ecco, per evitare problemi giocate d’anticipo, ovviamente dopo aver controllato accuratamente la vostra cabina. Qualora vi accorgeste di aver dimenticato qualcosa, rivolgetevi all’assistenza di bordo e mantenere la calma!

Se avete un veicolo nel garage, sappiate che spesso solo al conducente sarà consentito di scendere e salire sull’auto mantenendo il motore spento, fino a che non sarà comunicato l’inizio dello sbarco, che su alcune navi può anche avvenire a turno.

Consigli utili per viaggiare in Traghetto - Procedure di sbarco (pax-out)

Consigli utili per viaggiare in Traghetto - Procedure di sbarco (pax-out)

Informazioni utili

Per maggiori informazioni sul terminal traghetti e per conoscere l’orario ed il numero di telefono delle biglietterie all'interno del Porto di Civitavecchia vi invitiamo a consultare la pagina dedicata al Terminal ADM (Autostrade del Mare).

Buon viaggio!

Vota il contenuto: 
5
Media: 5 (1 voto)