Il Teatro Traiano di Civitavecchia, fu costruito nella prima metà del XIX secolo in seguito alla visita di Papa Gregorio XVI con lo scopo di sostituire il vecchio Teatro Minozzi. Progettato dall’architetto Antonio De Rossi prese il suo nome in onore dell’imperatore Traiano, fondatore della città.

Il Teatro è situato in Corso Centocelle di fronte al settecentesco Palazzo della Finanza vicino il Museo Archeologico. Se siete nei paraggi del museo, per raggiungere il teatro vi basterà attraversare Largo Monsignore Giacomo d’Ardia ed in pochi passi vi troverete in una piacevole zona pedonale circondata da vetrine di negozi e bar.

Il Teatro Comunale Traiano

Il Teatro Comunale Traiano

Il 29 maggio 1999 il Teatro Traiano è stato finalmente riaperto dopo oltre vent’anni di inattività

IL TEATRO TRAIANO: UN PO’ DI STORIA

La forma originaria del teatro a ferro di cavallo era tipica dell'epoca, con un'ampia platea, quattro ordini di palchi ognuno dei quali ne conteneva a sua volta ventitré e un grande loggione che li dominava dall’alto.

Tre erano gli ingressi: il primo per accedere alla sala, il secondo per il botteghino e il terzo per accedere ad un punto ristoro.

Il Teatro Traiano era dotato di un magnifico sipario che sfortunatamente è andato perso nel dopoguerra. Il sipario era stato dipinto ad olio dal pittore anconetano Vincenzo Podesti, fratello del più noto Francesco Podesti, membro dell’Accademia di San Luca. Da quanto è stato possibile dedurre dall’unica foto rimasta, il sipario non si apriva con il sistema a doppia divisione che rientrava ai lati del palcoscenico, ma veniva probabilmente sollevato dal basso verso l’alto: era il classico sipario a ghigliottina o alla tedesca.

Dal punto di vista artistico invece, si rifaceva a quella tradizione della pittura storica che nel corso del XIX secolo voleva i sipari dei teatri descrittivi di particolari episodi legati alla storia della città alla quale appartenevano: il sipario del Teatro Traiano rappresentava infatti il sacrificio che, secondo la leggenda, l’imperatore Traiano aveva offerto a Nettuno durante la costruzione del porto di Centumcellae.

L’inaugurazione del Teatro Traiano avvenne nel maggio del 1844 con la prima dell’opera lirica di Donizetti Eustogia da Romano.

Il 14 maggio del 1943, la città di Civitavecchia fu bombardata dalle forze aeree americane. Il teatro fu distrutto quasi completamente; si salvarono solo la facciata e i locali adiacenti, mentre per il resto fu ricostruito in modo totalmente differente, con una piccola galleria ed una sala che poteva ospitare 1074 spettatori. Inaugurato nuovamente nel 1948, Il Teatro perse la sua originaria funzione e fu adibito anche a cinema, fino a che non fu chiuso per restauri nel 1978.

IL NUOVO TEATRO TRAIANO

Il 29 maggio 1999 il Teatro Traiano è stato finalmente riaperto dopo oltre vent’anni di inattività. Il teatro e la facciata neoclassica sono stati completamente restaurati e rimodernati ed attualmente è costituito da una sala rettangolare dotata di un’ampia platea, di una larga e bassa galleria e di due loggioni laterali.

L’attuale capienza del teatro è di 638 posti di cui 384 in platea, 206 in galleria e 48 nei loggioni laterali.

Il Teatro Traiano vanta ogni anno di un ricco cartellone di eventi e spettacoli, dalla Danza alla Lirica, dalla Commedia al Musical, ospitando sempre personaggi illustri nazionali ed internazionali.

Il Teatro Traiano di Civitavecchia - Sala Interna

Il Teatro Traiano di Civitavecchia - Sala Interna

L’attuale capienza del teatro è di 638 posti di cui 384 in platea, 206 in galleria e 48 nei loggioni laterali.

Info utili

Teatro Traiano di Civitavecchia

ORARI

Per maggiori informazioni e per essere sempre aggiornati sui prossimi eventi vi invitiamo a consultare il sito ufficiale del Teatro.

Vota il contenuto: 
5
Media: 5 (2 votes)

condivisioni