Tra le più belle chiese del centro di Roma, un posto d'onore spetta alla Basilica di Santa Maria del Popolo, che oltre a dare il nome all'omonima piazza, conserva al suo interno inestimabili opere d'arte: Caravaggio, Raffaello, Annibale Caracci, Bramante, BerniniPinturicchio e altri grandi artisti che hanno contribuito a rendere unica questa chiesa.

Tra gli edifici più significativi del Rinascimento romano, la Basilica di Santa Maria del Popolo è un must assoluto per tutti gli amanti dell'arte e non solo.

La Basilica di Santa Maria del Popolo a Roma

La Basilica di Santa Maria del Popolo a Roma

Dalla leggenda alla storia

La leggenda racconta che dove ora sorge la Chiesa, affondasse le sue radici un albero di pioppo (in latino populus) cresciuto sopra la tomba dell'Imperatore Nerone e che ogni notte gli spiriti evocati dallo scheletro dell'imperatore apparissero per terrorizzare il popolo.

Papa Pasquale II, a cui apparve in sogno la Madonna con la richiesta di edificare un tempio in suo onore, decise così di abbattere l’albero infestato per costruire al suo posto una piccola chiesa dedicata alla Madre di Dio accogliendo la richiesta del popolo di esorcizzare la zona.

In realtà, leggenda a parte, la chiesa venne costruita a spese del popolo romano (da cui il nome) sopra le tombe dei Domizi Enobarbi, in cui era sepolto l’imperatore Nerone, come ringraziamento per la conquista di Gerusalemme al termine della prima Crociata.

La Chiesa

Riedificata nel 400' da Papa Sisto IV e modificata nel 600' la Basilica di Santa Maria del Popolo è legata a nomi di grandi artisti come Bramante, Sansovino, Pinturicchio, Mino Da Fiesole, Raffaello, Bernini e Caravaggio.

L'interno della chiesa, a tre navate a croce latina con volte a crociera, mostra lo schema sobrio e proporzionato delle chiese Cistercensi.

Sul pavimento si trovano diverse lastre sepolcrali risalenti al Medioevo ed al Rinascimento mentre le cappelle abbondano di monumenti funerari ed opere d'arte.

Tra queste, le più importanti sono senza dubbio la Cappella Cerasi e la Cappella Chigi che conservano importanti opere di Raffello, del Caracci ed ovviamente di Michelangelo Merisi, meglio noto come Caravaggio.

 

La facciata esterna della Basilica di Santa Maria del Popolo

La facciata esterna della Basilica di Santa Maria del Popolo

Caravaggio e la Cappella Cerasi

All'interno della Cappella Cerasi si trovano due incredibili capolavori del Caravaggio, La Crocifissione di San Pietro e La Conversione di San Paolo. La pala d'altare, invece, raffigurante l'Assunzione della Vergine è opera di Annibale Caracci.

Le tele, commissionate al Caravaggio nel settembre del 1600 dal cardinale Tiberio Cerasi, all'epoca tesoriere di Papa Clemente VIII, possiedono una straordinaria forza espressiva ed introducono una serie di soluzioni stilistiche innovative.

Caravaggio: Crocifissione di San Pietro e Conversione di San Paolo nella Cappella Cerasi

Caravaggio: Crocifissione di San Pietro e Conversione di San Paolo nella Cappella Cerasi

Caravaggio si esalta nella descrizione pittorica delle materie e delle luci. Ma a colpire, soprattutto, è l’umanità dei personaggi rappresentati, non solo quella dei due santi: nessun eroismo o trasfigurazione, ma una scena di vita descritta con tragico realismo.

Ti piace Caravaggio? Leggi anche l'itinerario: COME VEDERE CARAVAGGIO A ROMA GRATIS

Raffaello e la Cappella Chigi

La Cappella Chigi, è un vero e proprio scrigno dei tesori!

Raffaello Sanzio, su commissione del banchiere Agostino Chigi, si occupa di disegnare l'architettura, realizzare i cartoni per i mosaici della cupola (eseguiti da Luigi pace nel 1516), disegnare le tombe a piramide dello stesso Chigi e del fratello Sigismondo (realizzate poi da Lorenzetto, Raffaello da Montelupo e Bernini) e disegnare infine la statua di Giona che esce dalla balena (realizzata sempre dal Lorenzetto).

La Cappella Chigi e Raffaello

La Cappella Chigi e Raffaello

Le due statue Abacuc e l’angelo e Daniele e il leone sono invece opera di Gianlorenzo Bernini. Anche il mosaico sul pavimento raffigurante la Morte Alata è opera del Bernini.

Il motto latino Mors aD CaeLos così caro agli amanti di Dan Brown, altro non è che uno stratagemma barocco per indicare l'Anno Santo in cui è realizzato, ovvero il 1650 in latino MDCL.

Infine la pala d'altare della cappella è opera di Sebastiano del Piombo e Salviati.

Cappella Chigi - La Cupola progettata da Raffaello

Cappella Chigi - La Cupola progettata da Raffaello

Morte Alata del Bernini - Mors aD CaeLos

Morte Alata del Bernini - Mors aD CaeLos

Per tutte le informazioni sugli orari e giorni per visitare la Basilica di Santa Maria del Popolo vi invitiamo a consultare il box info in fondo alla pagina.

Info utili

Basilica di Santa Maria del Popolo

Telefono: +39 06 3610836
Fax: +39 06 3203155
 

COME ARRIVARE
Dal Porto di Civitavecchia: per raggiungere Piazza del Popolo recatevi alla Stazione di Civitavecchia e salite sul primo treno in direzione Roma. Dopo circa un'ora di viaggio, scendete alla Stazione di Roma Termini e prendete la metropolitana (linea A in direzione Battistini per 4 fermate. Scendete a Flaminio - Piazza del Popolo e dopo pochi passi a piedi siete arrivati.
 
Da Roma: se vi trovate nei pressi di una fermata della metro il riferimento è sempre la fermata della linea A, Flaminio - Piazza del Popolo. Dalla Stazione di Roma Tiburtina invece potete prendere l'autobus 490 (CORNELIA - MA) per 17 fermate e scendere a Piazzale Flaminio.
 
Dalla Stazione di Roma Ostiense (Piramide) transita soltanto la linea B e B1 della metro. Pertanto potete salire sul primo vagone in direzione Rebibbia/Conca d'Oro (Jonio entro il 30 aprile 2015) e scendere a Termini. Da qui prendete la linea A in direzione Battistini e scendere dopo 4 fermare a Flaminio. Se preferite fuori la stazione metro di Piramide (Ostiense) in Piazzale dei Partigiani potete salire sul 30 (CLODIO) per 7 fermate e scendere alla fermata ZANARDELLI. Da qui prendete il 628 (VOLPI/FARNESINA) e dopo 3 fermate scendete a PASSEGGIATA RIPETTA. Ancora 300 metri a piedi e sieti arrivati.
 
*Per gli orari e le corse dei treni consultate il sito di Trenitalia.
*Per maggiori informazioni sugli orari degli autobus o sul percorso in base a dove vi trovate potete consultare il sito dell'ATAC.
ORARI

Tutti i giorni con orario: 7:30 - 12:30 e 16:00 - 19:00
Venerdì e sabato con orario:  7:30 - 19:00

Orari delle Messe
Feriali: ore 8:00 - 10:00 - 18:30
Festivi: ore 8:00 - 10:00 - 11:00 - 12:00 - 13:00 e 18:30
*Gli orari sono soggetti a cambiamenti. Si suggerisce di verificare contattando la chiesa.
PREZZI

Ingresso gratuito

Vota il contenuto: 
5
Media: 5 (2 votes)

condivisioni