La Darsena Romana è la parte più interna ed antica del Porto di Civitavecchia, un piccolo porticciolo di forma rettangolare, in passato protetto dalle mura dell’Antica Rocca ed oggi comunicante con il resto del porto attraverso un passaggio scavato nella roccia.

Se vi trovate all'interno del Porto di Civitavecchia, potete raggiungerla con una piacevole passeggiata partendo da Varco Fortezza (Forte Michelangelo) e costeggiando prima l’antico muraglione di Urbano VII con la Fontana del Vanvitelli, la monumentale Porta Livorno ed infine i resti dell’Antica Rocca.

p.s. leggete anche il nostro itinerario a piedi per scoprire i monumenti del Porto Storico di Civitavecchia.

Un po’ di storia: dall’Impero Romano ad oggi

Progettata quasi 2000 anni fa dal grande architetto Apollodoro di Damasco, la Darsena serviva principalmente per la sosta ed il rifornimento delle navi romane della flotta imperiale.

L’imperatore Traiano, aveva individuato in questo luogo una base sicura e strategica al contempo, e la sua importanza è attestata dalle numerose epigrafi sepolcrali, recuperate nel 1864.

Queste sono, infatti, una testimonianza della presenza dei classiari, i marinai della flotta romana che tra il II e il III secolo d.C. utilizzavano questo scalo come stazione per le armate di Roma.

Ma le epigrafi non sono certo l’unico ritrovamento che attesta l’importanza storica di questo luogo! Per saperne di più leggete questo articolo in cui si parla anche del celebre ritrovamento del braccio in bronzo con tridente di una colossale statua di Nettuno.

Darsena Romana di Civitavecchia - Resti delle antiche mura Romane

Darsena Romana di Civitavecchia - Resti delle antiche mura Romane

Sopravvissuta intatta durante tutto il Medioevo sotto il predominio della signoria dei Vico, la Darsena, difesa dal possente Castello della Rocca, passò sotto il potere temporale dei Papi che la restaurarono e la sfruttarono come base strategica per la loro flotta navale. Un approdo sicuro all’interno della costa laziale per il fiorente commercio dell’allume.

Purtroppo i violenti bombardamenti della seconda guerra mondiale la distrussero completamente e l’attuale aspetto della Darsena si deve ad interventi più recenti.

Oggi la Darsena ospita la sede della Guardia di Finanza di Mare, del Circolo Nautico di Civitavecchia e da qualche anno anche dell'Associazione "Amici della Darsena Romana" una Onlus che svolge attività di carattere sociale.

Pescatori al lavoro nella Darsena Romana di Civitavecchia - Foto di Antonio Della Chiesa

Pescatori al lavoro nella Darsena Romana di Civitavecchia - Foto di Antonio Della Chiesa

Ad ogni modo l’attività che salta subito all’occhio, durante la vostra passeggiata alla Darsena Romana è senza dubbio la pesca. Qui, infatti, non è raro incontrare i pescatori intenti nel loro lavoro mentre preparano le reti a bordo dei loro pescherecci.

La Darsena Romana ospita anche un cantiere navale a disposizione per tutte le piccole imbarcazioni da diporto che vi sono ormeggiate.

Oggi camminare tra i resti romani e pontifici di questo luogo senza tempo, è un’esperienza suggestiva che vale la pena di vivere per conoscere appieno la grandezza del Porto di Roma e la storia di Civitavecchia.

Reti da Pesca alla Darsena Romana di Civitavecchia

Reti da Pesca alla Darsena Romana di Civitavecchia

La ricostruzione di una Liburna Romana

Verso il lato più a sud della Darsena, esattamente dietro le mura dell’Antica Rocca, è possibile oggi ammirare una bellissima ricostruzione a grandezza naturale (scala 1:1) di una sezione di Liburna, antica nave da guerra della flotta romana.

La nave, riprodotta fedelmente a grandezza naturale (scala 1:1), è opera dell’abilità e della maestria del Com.te Mario Palmieri, direttore del laboratorio di archeologia sperimentale CANS LANS, da anni impegnato nello studio e nella riproduzione di navi romane affidandosi alle tecniche costruttive ed alle tecnologie dell'epoca.

La ricostruzione della Liburna nella Darsena Romana (Porto di Civitavecchia)

La ricostruzione della Liburna nella Darsena Romana (Porto di Civitavecchia)

L'opera, simbolicamente posta all'interno della Darsena, laddove in passato avrebbe trovato un approdo sicuro per il suo rifornimento, è un ulteriore testimonianza delle conquiste ottenute in campo militare da parte dell'Imperatore Traiano e della grande potenza raggiunta dal'Impero romano.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SULLA LIBURNA

p.s. se volete approfondire la storia di questo importante luogo vi consigliamo di leggere il libro di Roberta Galletta "La Darsena Romana - Il Porticciolo di Civitavecchia".

Info utili

La Darsena Romana

COME ARRIVARE

Entrando al Porto di Civitavecchia da Varco Fortezza (Forte Michelangelo) costeggiate l'antico muraglione di Urbano VIII lungo Calata della Rocca, superate la Fontana del Vanvitelli e dopo pochi passi, dalla parte opposta di Porta Livorno vi troverete dinnanzi la Rocca. attraversate lo stretto passaggio tra le antica mura e vi troverete all'interno della Darsena Romana.

Se invece siete entrati al porto da Varco Vespucci, prendendo come riferimento la grande rotonda con la statua dell'imperatore Traiano proseguite alla vostra sinistra e e vi troverete all'interno della Darsena Romana.

PREZZI

Ingresso libero

Vota il contenuto: 
5
Media: 5 (2 votes)

condivisioni