Il ponte del prossimo 25 aprile 2019, si presenta come la giusta occasione per godersi un week-end "lungo" fuori porta e staccare finalmente la spina.

La Festa della Liberazione (25 aprile) rappresenta un'ottima opportunità per concedersi una mini vacanza. Soprattutto se si ha la possibilità di unire il weekend al ponte di Pasqua o del 1 maggio oppure, addirittura, entrambi. 

Eccovi allora una seria di idee e suggerimenti adatte a tutti i gusti per trascorrere un piacevole 25 Aprile.

1. Ponte del 25 Aprile all'aria aperta: natura, parchi e relax

Inutile dirlo, per tutti gli amanti della natura e delle gite all'aria aperta le alternative a disposizione sono moltissime. Confidando nell'arrivo di un clima mite e giornate soleggiate ecco alcune destinazioni adatte a tutta la famiglia.

ROMA: VILLA BORGHESE O VILLA TORLONIA?

La Capitale in quanto a parchi e giardini non ha davvero nulla da invidiare a nessuno, anzi custodisce alcuni degli angoli di verde più belli d'Italia. Il nostro consiglio per il 25 Aprile ricade su Villa Borghese e Villa Torlonia.

Villa Borghese è senza dubbio il più famoso e vivo parco di Roma!

Moltissime le attrazioni che potete trovare in questo cuore "verde", dal romantico giardino sul lago, alla Galleria Borghese, dal Bioparco alla attrazioni per i più piccoli come la Casina di Raffaello, ed inoltre ampi spazi di verde, strutture sportive e molto altro ancora.

Per un approfondimento sulle attrazioni presenti e per informazioni utili su come raggiungerla leggete questa pagina.

Il Laghetto di Villa Borghese

Il Laghetto di Villa Borghese

Villa Torlonia - La Casina delle Civette

Villa Torlonia - La Casina delle Civette

Anche Villa Torlonia con i suoi 3 musei (la Casina delle Civette con la sua architettura liberty, il Casino dei Principi ed il Casino Nobile), il teatro, la residenza di Mussolini, il bunker antiaereo, la Serra Moresca, il Villino Medioevale, il Campo dei Tornei e molto altro ancora è uno splendido parco che riserva una sorpresa dietro l'altra.

Si tratta di uno dei parchi pubblici più belli e curati di Roma dove potete fermarvi per un pic-nic all'aria aperta immersi nel verde tra una ricca varietà di piante ed ambienti diversi tra loro.

L'OASI DI MACCHIATONDA E IL PARCO ARCHEOLOGICO DI VULCI

Per gli amanti della natura nuda e cruda consigliamo 2 location davvero interessanti situate all'interno del territorio laziale; l'Oasi di Macchiatonda e il Parco Naturalistico Archeologico di Vulci.

L'Oasi di Macchiatonda ed il birdwatching

L'Oasi di Macchiatonda ed il birdwatching

La Riserva Naturale di Macchiatonda, si trova tra il mare di Santa Marinella ed i Monti della Tolfa, a metà strada tra lo splendido Castello di Santa Severa e l'Oasi Naturale di Torre Flavia.

L'oasi si estende per oltre 250 ettari di prati acquitrinosi, stagni di acqua dolce e salma­stra, dune sabbiose e un fitto boschetto di ol­mi e lauri dal quale prende il no­me.

Molte specie di uccelli trovano qui il loro habitat ideale ed anche per questo la Riserva di Macchiatonda è un vero e proprio paradiso per tutti gli amanti del birdwatching oltreché per tutti i fotografi naturalisti.

Nel cuore della Maremma Laziale e poco distante dai comuni di Montalto di Castro, Canino e Capalbio si estende il Parco Naturalistico Archeologico di Vulci.

All’interno di questo grande parco (circa 120 ettari), tra suggestivi canyon di origine vulcanica, la ricca vegetazione della macchia mediterranea e simpatici incontri con cavalli e mucche maremmane che pascolano in libertà, avrete l’occasione di ammirare i resti dell'antica città di Vulci, una delle più importanti città etrusco-romane dell'Etruria.

D'obbligo è una visita al Castello dell'Abbadia con lo spettacolare Ponte del Diavolo, vicini all'area archeologica.

Laghetto del Pellicone - Parco Archeologico di Vulci

Laghetto del Pellicone - Parco Archeologico di Vulci

2. Ponte del 25 Aprile a Roma

Visitare la "Città Eterna" è sempre una buona idea, soprattutto in questo periodo. 

Per chi non dispone di un grande budget, proponiamo 10 cose da vedere a Roma gratis! Un itinerario favoloso da fare assolutamente...

Una delle tappe imperdibili di questo itinerario è sicuramente il Colle dell'Aventino, con il suggestivo Buco della Serratura e il meraviglioso Giardino degli Aranci

Inoltre raggiungendo Piazza Venezia, avrete anche il piacere di assistere alle celebrazioni per la festa della Liberazione dove ha luogo la cerimonia all'Altare della Patria e l'omaggio al Milite Ignoto del Presidente della Repubblica.

3. Ponte del 25 Aprile in Spagna: Barcellona toda la vida

Week end lungo a Barcellona? Perchè no. Un viaggio last minute per visitare una delle città più "colorate" d'Europa.

10 COSE DA VEDERE A BARCELLONA

Esistono tanti motivi per visitare Barcellona. Noi ve ne presentiamo 10:

BARCELLONA TOP 10: 10 COSE DA VEDERE ASSOLUTAMENTE

Ce n'è per tutti i gusti: dalla Sagrada Familia al Parco Guel, dalla Rambla al mitico Barrio Gotico e poi arte, pittura, cultura tra le opere di Gaudì, Mirò, Calatrava e Luis Sert.

Parco Güell - Barcellona

Parco Güell - Barcellona

SPAGNA ON THE ROAD: MOTO E LIBERTA'

Se avete 9-10 giorni a disposizione vi proponiamo un bel viaggio on the road (in moto sarebbe meglio, ma anche in macchina ha il suo fascino) che da Barcellona vi porterà a girare mezza Spagna: Tarragona, Valencia, Granada, Siviglia, Cordoba, Toledo, Madrid e Saragozza. Nove tappe, un sogno e un viaggio in totale libertà. Scopri tutte le tappe del viaggio:

SPAGNA ON THE ROAD: TUTTE LE TAPPE

Come arrivare a Barcellona? Ecco gli orari 2018 aggiornati da Civitavecchia a Barcellona per imbarcare la tua moto o la tua auto.

Spagna on the road: un viaggio chiamato libertà

Spagna on the road: un viaggio chiamato libertà

4. Ponte del 25 Aprile al mare

Per tutti gli amanti del mare il Ponte del 25 Aprile rappresenta senza dubbio la giusta occasione per trascorrere qualche ora di assoluto relax, aggiudicarsi la prima abbronzatura e magari, tempo permettendo, fare anche il primo bagno dell'anno.

Ecco i nostri suggerimenti sul alcune delle spiagge più belle del litorale laziale.

LE 7 SPIAGGE DI GAETA

Serapo, Fontania, Quaranta Remi, Ariana, Arenauta, San Vito e Sant’Agostino. Le 7 spiagge di Gaeta si trovano in quel lungo tratto di mare che va dalla costa rocciosa della Montagna Spaccata ai piedi del Monte Orlando fino alle suggestive grotte di Sperlonga.

10 chilometri di spiaggia intervallata solo da piccole insenature e punte rocciose, caratterizzata da una sabbia chiara a grana fine, mare limpido e vegetazione mediterranea a farle da contorno. Un vero paradiso per tutti gli amanti del mare!

Le 7 spiagge di Gaeta

Le 7 spiagge di Gaeta

LE ISOLE PONTINE E LE ALTRE SPIAGGE DEL LAZIO

Se potete concedervi un week-end fuori porta ed assaporare così l'arrivo dell'estate, le isole Pontine sono una meta perfetta, specialmente per tutti gli appassionati di vela. Infatti si possono trovare facilmente molti tour organizzati per salpare alla volta di Ponza, Palmarola e Ventotene e vivere una vacanza all'insegna dell'avventura e del relax al contempo.

Tra le altre spiagge più belle in cui trascorrere una giornata di mare vi consigliamo anche Sabaudia, Terracina, San Felice al Circeo, Tarquinia con la Riserva Naturale delle Saline o Santa Severa dove potrete godere anche della compagnia dell'omonimo Castello.

Le Isole Pontine

Le Isole Pontine

5. Ponte del 25 alle Terme: relax e benessere

Ok, abbiamo capito anche una giornata al mare può risultare stressante alle volte...e allora per i più pigri e per tutti voi che avete davvero bisogno di staccare la spina e rilassarvi completamente l'unica soluzione è immergersi in calde acque termali o lasciarvi coccolare in una Spa super attrezzata.

Ecco qualche idea adatta a tutti portafogli!

LE TERME DI SATURNIA (VITERBO)

Non tutti sanno che a Saturnia, oltre ai centri termali a pagamento, esistono anche delle terme libere, situate vicino alle sorgenti, dove scorre la stesse acqua della Spa.

Questo piccolo angolo di paradiso si trova in località Molino e può essere raggiunto liberamente da chiunque a qualunque ora.

Questa preziosa acqua sulfurea proviene dalla sorgente alla temperatura di 37 gradi centigradi e, dopo un centinaio di metri, si getta in una serie di cascatelle ed in alcune pozze calcaree molto caratteristiche.

Le terme liberi di Saturnia (Molino)

Le terme liberi di Saturnia (Molino)

Le Terme di Vulci (Viterbo)

Le Terme di Vulci (Viterbo)

LE TERME DI VULCI (VITERBO)

Già gli Etruschi avevano intuito le proprietà benefiche e curative delle Terme dei Vulci. Successivamente anche i Romani sfruttarono queste acque, creando le prime terme, chiamate le Vasche delle Cento Camere. Addirittura lo stesso Luciano Bonaparte (fratello di Napoleone) fece costruire un centro termale, il Casale del Bagno.

Le acque delle Terme di Vulci sono di tipo ipertermale, ovvero che superano una temperatura di 40°C.

LE TERME DELLA FICONCELLA (CIVITAVECCHIA)

Le Terme (o bagni) della Ficoncella sono una struttura molto antica, già conosciuta ed apprezzata in antichità.

Le sua acqua è famosa per le innumerevoli proprietà ed è indicata nella cura di diverse malattie quali dermatiti, artriti e problemi di origine gastrica, malattie dell'apparato respiratorio e urinario.

La sua temperatura varia dai 50 ai 60 gradi centigradi, a seconda della vasca in cui l’acqua confluisce. Una vera e propria fonte miracolosa accessibile a chiunque.

Clicca qui per maggiori informazioni.

Le Terme della Ficoncella - Civitavecchia

Le Terme della Ficoncella - Civitavecchia

Natura, città, cultura, mare o relax... qualunque sia la vostra scelta vi auguriamo di trascorrere queste festività!

Vota il contenuto: 
5
Media: 5 (2 votes)

condivisioni