Trastevere è senza dubbio uno dei quartieri più caratteristici di tutta Roma, dove tra stretti vicoli colorati, trattorie romane, mercatini, negozietti e botteghe di artigiani, è ancora possibile perdersi per ritrovare l'essenza della Roma più autentica e genuina.

Da Santa Maria in Trastevere fino a Piazza Trilussa, passando per Vicolo del Cinque, Via della Scala, Vicolo del Moro o Vicolo del Bologna, si respira ancora il profumo di prodotti tipici della Roma di un tempo e al calar della sera i giovani si riuniscono per fare due chiacchiere o bere una birra in compagnia in uno dei tanti pub e locali notturni.

Sia che veniate di giorno sia che veniate di notte, questo affascinante quartiere è sempre estremamente affollato di turisti ed abitanti. Una passeggiata tra le vie di Trastevere è il modo migliore per scoprire tesori nascostiscorci dell'antica Roma e sprazzi di vita romana veraautentica.

Seguiteci!

Un suggestivo scorcio di Trastevere

Un suggestivo scorcio di Trastevere

Innanzitutto dovete sapere che il nome Trastevere deriva dal latino trans Tiberim che significa al di là del Tevere. Il nucleo originario della città, infatti, si è sviluppato lungo la sponda opposta del fiume ed il quartiere di Trastevere inizialmente era abitato dalle classi sociali meno abbienti di Roma. Oggi le cose sono cambiate molto ed il quartiere è invece ricercatissimo non solo per la sua vita notturna ed i suoi locali ma anche perchè racchiude monumenti, chiese ed opere d'arte di grande valore.

Se vi trovate a girovagare qui di giorno non potete fare a meno di visitare la famosa Basilica di Santa Maria nella piazza omonima con i suoi mosaici ed affreschi medievali: un autentico gioiello. Fuori, al centro della piazza, si trova una delle più antiche fontane di Roma. Restaurata numerose volte è alimentata dall'Acqua Paola, che si narra dissetò i trasteverini prima dell'avvento della rete idrica cittadina.

Continuando per via della Paglia, si incontra un altro meraviglioso scorcio in piazza di Sant'Egidio, sede del Museo di Roma in Trastevere, dedicato agli aspetti folcloristici della città.

La fontana di piazza Santa Maria in Trastevere

La fontana di piazza Santa Maria in Trastevere

E ancora la Chiesa di Santa Maria della Scala in onore della Vergine o Piazza San Calisto con i suoi locali e ristoranti nelle vicinanze; Piazza Sonnino dove si trova la Chiesa di San Crisogono e la Chiesa di Sant'Agata, fino alla suggestiva Piazza Giacchino Belli, dedicata al poeta romanesco.

Un'altra importante piazza dedicata ad un poeta è la celebre Piazza Trilussa, che si affaccia sul Lungotevere Raffaello Sanzio in corrispondenza di Ponte Sisto. Qui si possono incontrare studenti, bohémien, musicisti ed artisti di strada a qualunque ora del giorno.

Trastevere è senza dubbio uno dei quartieri più vivi e caratteristici della città, ma se volete davvero conoscerla dovete viverla di notte!

E' quando cala la sera, infatti, che il quartiere si trasforma per diventare il fulcro della movida giovanile.

Qui potete trascorrere una serata all'insegna del divertimento e della buona cucina tra ristoranti tipici, pizzerie, botteghe, bancarelle e negozietti di ogni tipo. I luoghi di maggiore richiamo sono Piazza Trilussa dove gustare un aperitivo in compagnia ed i bar adiacenti piazza Santa Maria in Trastevere frequentati fino alle prime luci dell’alba.

Una tipica serata a Trastevere

Una tipica serata a Trastevere

Trastevere: dove mangiare?

Trastevere: dove mangiare?

Trastevere è anche sinonimo di buona cucina romana. Carbonara, Gricia, Bucatini all'Amatriciana e molte altre imperdibili prelibatezze. Alcuni ristoranti poi sono diventati dei veri e propri simboli della romanità.

Tra i più famosi c'è sicuramente il goliardico "Cencio - La parolaccia" dove è buona abitudine venire insultati dai camerieri. Si proprio così, avete capito bene! In questo locale i clienti vengono sbeffeggiati non appena varcano la soglia d'ingresso e tra un manicaretto e l'altro si inscenano delle vere e proprie battaglie dialettiche a base di insulti! Sconsigliato ai più permalosi.

Tra gli altri ristoranti noti vi segnaliamo "Il Rugantino", "da Gigetto", "La tana de Noantri" e "Carlo Menta".

Ma l'elenco potrebbe davvero continuare a lungo viste le numerose proposte disponibili tra osterie, ristorantini e trattorie tradizionali. D'estate poi i tavolini vengono sistemati all'aperto lungo la strada e vi sembrerà quasi di far parte di un tutto e sarete coinvolti dalla magia e dall'atmosfera unica di questo incredibile quartiere.

Dopo aver cenato, non c'è niente di meglio di una bella passeggiata per smaltire la serata! Da Piazza Trilussa, attraversate il Ponte Sisto e vi ritroverete dall'altra parte del Tevere a pochi passi dal coloratissimo Mercato di Campo di Fiori e dalla incantevole Piazza Navona.

Qualunque sarà la vostra scelta per trascorrere il pomeriggio o la serata, di una cosa siamo sicuri. Una volta tornati a casa porterete sempre nel cuore il ricordo di Trastevere, che come dicono i romani doc è pur sempre er core de Roma!

Info utili

Trastevere

COME ARRIVARE

- Dal Porto di Civitavecchia: Raggiungete la Stazione Ferroviaria di Civitavecchia e salite sul primo treno regionale in direzione Roma. Dopo circa 45 minuti scendete direttamente alla Stazione di Roma Trastevere e da qui prendete la linea 8 (VENEZIA) per 6 fermate. Scendete alla fermata BELLI e proseguite a piedi per 450 metri circa. Siete arrivati in Piazza di Santa Maria in Trastevere.

ORARI

Neanche a dirlo!

Vota il contenuto: 
5
Media: 5 (2 votes)

condivisioni