A meno di 5 km dall'Aeroporto di Fiumicino Leonardo da Vinci e poco distante da Roma si trova l'incantevole Oasi di Porto, un piccolo paradiso ideale per staccare la spina e rilassarsi qualche ora immersi nella natura.

L'Oasi si estende intorno al Porto di Traiano, antico bacino portuale fatto costruire dall'Imperatore stesso, in sostituzione del preesistente Porto di Claudio, che a causa di continui insabbiamenti era diventato inutilizzabile.

Il lago, di perfetta forma esagonale ed esteso per 33 ettari, in passato serviva agli approvvigionamenti di Roma, allo stoccaggio delle merci e alla manutenzione delle navi, sfruttando il collegamento con il fiume Tevere.

Oggi, il bacino del lago viene alimentato artificialmente dal Tevere ed oltre ad essere un sito di importanza storica ed archeologica, ha una grande valenza dal punto di vista ambientale.

L'Oasi è infatti un punto privilegiato per osservare gli uccelli migratori acquatici nelle loro lunghe trasvolate dalle regioni mediterranee a quelle nordiche.

Sono state avvistate circa 130 specie di uccelli, fra cui anatre, tuffetti, svassi, cavalieri d'Italia, aironi cenerini, folaghe, cormorani, gabbiani e rondini di mare.

Molto ricca anche la fauna ittica con esemplari di storione, pesce persico, luccio, anguilla, cefalo, pesce gatto, e carpa e la flora con querce, platani, pini, frassini, lecci ed eucalipti.

Uno splendido esemplare di Airone Cenerino all'Oasi di Porto

Uno splendido esemplare di Airone Cenerino all'Oasi di Porto

VISITARE L'OASI DI PORTO

La visita dell'Oasi dura all'incirca 1 ora e per non interferire con gli animali e l'ambiente circostante si effettua a bordo di carri trainati da cavalli. Inoltre, durante tutto il percorso sarete accompagnati dalle preparatissime guide di Legambiante.

La visita prevede due soste: nella prima visiterete il lago con la Casetta delle anatre, il cosiddetto Giardino delle farfalle dove particolari arbusti da fiore per le loro caratteristiche tendono ad attrarre diverse specie di farfalle ed un punto ristoro per una piacevole pausa caffè.

Mentre siete a bordo del vostro carro attraverserete un'area dove se siete fortunati riuscirete ad avvistare anche una piccola colonia di daini.

Infine con la seconda sosta raggiungerete a piedi un capanno dove armati di binocolo potete fare un pò di birdwatching con gli uccelli del lago e dei due stagni adiacenti.

Oasi di Porto - Le nostre foto ricordo

Oasi di Porto - Le nostre foto ricordo

L'Oasi di Porto è davvero un posto adatto a grandi e bambini: divertimento, cultura e storia si fondono perfettamente per un'indimenticabile gita all'aria aperta.

Lontani dallo smog e dal caos urbano, vi sembrerà di essere in un piccolo paradiso!

Inoltre per chi lo desidera è possibile prenotare per una giornata intera l'intera Oasi e visitarla con carri da campagna e carrozze d'epoca trainate da cavalli. A questi ospiti esclusivi sarà offerta una colazione alla Cicognera, una piccola costruzione restaurata al ridosso del lago.

Questi simpatici amici vi accompagneranno durante la vostra visita all'Oasi di Porto

Questi simpatici amici vi accompagneranno durante la vostra visita all'Oasi di Porto

Un suggerimento... nei pressi dell'Oasi, visitate anche la Chiesa di Sant'Ippolito e Lucia.

Costruita tra la fine del IV e gli inizi del V secolo, questa chiesa paleocristiana dedicata al martire portuense Ippolito, sorge su di un complesso termale d’età romana di cui restano degli ambienti, il campanile ed alcune antiche cisterne per l’acqua.

Quando la vecchia chiesa di Santa Lucia dell’Episcopio di Porto venne sostituita con una nuova cappella che il cardinale Flavio Chigi creò in onore di S.Erasmo, nel 1990 la Basilica assunse ufficialmente la doppia articolazione di Santa Lucia e Sant'Ippolito.

L’edificio, a tre navate con abside, conserva tracce della Cattedra episcopale e del Battistero costruito in una fase successiva. Utilizzata durante tutto il periodo medioevale, venne abbandonata nel XV secolo in seguito allo spopolamento della diocesi. Nel vicino Antiquarium è possibile vedere i resti delle epigrafi e dei reperti scultorei rinvenuti all’interno della struttura.

Se volete visitare l’area e il vicino Antiquarium addossato al campanile, rivolgetevi al personale del Museo delle Navi Romane di Fiumicino.

La Basilica di Sant'Ippolito e Santa Lucia

La Basilica di Sant'Ippolito e Santa Lucia

Inoltre tutta questa area è ricca di siti archeologici interessantissimi e veri e propri tesori nascosti da scoprire.

Se siete arrivati in auto da Via Portuense avrete certamente notato in tutta la sua imponenza l'Episcopio di Porto, conosciuto anche come il Castello di Porto, col suo caratteristico aspetto di borgo medievale fortificato. Non molto distante da qui si trovano anche la Necropoli di Porto, l'Area Archeologica del Porto di Traiano ed gli Scavi di Ostia Antica.

Buon viaggio!

Info utili

Oasi di Porto
 
Telefono: +39 06 5880880
Fax: +39 06 5880885

COME ARRIVARE

L'Oasi di Porto si trova nel comune di Fiumicino a circa 1,5 km di distanza dall'Aeroporto Leonardo da Vinci. E' facilmente raggiungibile percorrendo la via Portuense: l'ingresso si trova al civico 2264.

In alternativa, percorrendo l'autostrada Roma-Fiumicino, una volta superato l'aeroporto, proseguite sul viadotto per Ostia e prendete la prima uscita a destra per Fiumicino. Svoltate immediatamente a sinistra sulla via Portuense in direzione Roma: al km 2,80 sulla sinistra troverete l'ingresso dell'Oasi.

ORARI
L'oasi è aperta al pubblico il giovedì e la domenica dalle ore 10:00 alle 16:00 dalla metà di ottobre alla metà di giugno senza bisogno di prenotare.
Per gruppi superiori alle 10 persone è richiesta la prenotazione.
 
Per informazioni o prenotazioni:
Telefono: +39 06 5880880 (attivo da lunedì a giovedì)
Fax: +39 06 5880885
PREZZI
Biglietto intero: 12€
Biglietto Ridotto: 10€ (bambini sopra i 10 anni)
*la domenica per i bambini al di sotto dei 10 anni l'ingresso è gratuito.

Avviso ai visitatori: all'interno dell'Oasi non è consentito l'ingresso ad animali domestici.

Vota il contenuto: 
1
Media: 1 (1 voto)

condivisioni